Was

A New Place Soon Old

Was

“A New Place Soon Old” (Deambula Records) è il secondo disco di Was, dietro cui si nasconde il sardo Andrea Cherchi, già autore dell’apprezzato “After Dinner” uscito nel 2010.

Album di otto pezzi per una mezz’ora di musica carica di atmosfere malinconiche e intimiste sostenuta da una voce soffusa. Perfetto per una camminata in solitaria nel bosco vicino a casa o un pomeriggio di auto-esilio fra le pareti di un appartamento silenzioso. Amori lo-fi, melodie ricercate, delicatezze pop folk. “In The Spring” è un brano di una psichedelica tristezza solare che pesa sul capo: “In the spring- we’ve turned away // from the grey – of rainy clouds” con il fantasma di Syd Barrett come la successiva “Fallen Stars” che ricorda anche le sonorità del gelido cuore caldo di Maximilian Hecker; “Under a full moon” è una ballata intensa che potrebbe scaldare l’inverno che sta arrivando: “Sweet and cold the winter goes slowly // Sweet and cold, the winter, under a full moon”; “Cold Song” con tocchi di glockespiel ricorda il compagno di scuderia “Herself” ed è quasi una ninna nanna di abbandono: “I try to walk, walk walk walk walk”; “Alpaca” è una delicata pop song che si candida probabilmente per essere il singolo dell’album e che lambisce le composizioni soliste di Jason Lytle dei Grandaddy: “The summer left the burning flowers and I miss her”; “Pavese”, con un testo tratto da una poesia di Cesare Pavese, è un brano lo-fi dalla voce distorta molto linkousiana; “Plastic Man” ha un incedere quasi alla Kings of Convenience: "I hope you speak to me // as when we were friends"; l’amore per Barrett ritorna in “In A Cloud” mentre la chiusura è riservata a “Sleeping Bats” che scelgo come mio brano preferito: scarna eppure densa, dolente eppure viva, sonnolenta eppure inquietante: “We’re like sleeping bats…sleeping bats…goodnight bats”.

“A New Place Old Soon” è un disco che necessita di grande attenzione per essere apprezzato nelle sue molteplici sfumature e nella sua intensa sincerità anche se il rischio di una certa monotonia è appena dietro l’angolo. Disco comunque ideale per chi cerca atmosfere rilassate e intimità in dosi massicce ed è rimasto senza una coperta abbastanza pesante per proteggersi dalle intemperie della vita.

 

Discografia essenziale e brevi note:

Was, "A New Place Soon Old", Deambula Records, 2013

"Was" è Andrea Cherchi e ha già pubblicato nel 2010 "After Dinner".

Su Facebook:

 

Andrea Consonni, ottobre 2013

ISBN/EAN: 
1

Commenti

[A New Place Soon Old] Disco

[A New Place Soon Old] Disco di "Was" uscito per Deambula Records.

[la copertina]

[la copertina]

(musica italiana) ultimi

(musica italiana) ultimi inserimenti per tag MUSICA ITALIANAwww.lankelot.eu/musica-italiana

[Was - A new place soon old]

[Was - A new place soon old] Caricata copertina, messo il pezzo in home. Un disco adatto a questo sabato sera piovoso, uggioso, casalingo. Ora vado a impastare il pane e fare un dolce, ahahah!

(Was - A new place soon old) 

(Was - A new place soon old)  Sembra bello. Mi ispira. Ho provato a cercarlo sul mulo ma niente. Dove lo posso scaricare And? oppure, dove posso ascoltarlo per eventualmente acquistarlo?

[Was] Il disco esce il 22

[Was] Il disco esce il 22 ottobre. Intanto ti consiglio di andare sul sito della sua casa discografica:

http://www.deambularecords.com/ 

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.