Musica

Santoro Vito

Non c'è tempo per il sole

Autore: 
Santoro Vito

Diovis Coronè, figlio minore del potentissimo Enzo, è scomparso da 4 anni. Un giorno una sua lettera arriva alla madre, le sue parole sembrano quelle di un uomo che sta per morire, imprigionato chissà dove. Unico indizio, il timbro postale di una città brasiliana, Santa Teresa. Federico Cairo, abituato a muoversi ai confini della legalità e ad oltrepassarli, viene assunto per la ricerca. Non c'è tempo per il sole, opera d'esordio del brindisino Vito Santoro, segue le gesta di Federico, che assume l'identità fittizia di Ugo Boris, giornalista, per muoversi nel paese sudamericano.

ISBN/EAN: 
9788897139539

Sollazzi Giorgio

Electric Giants

Il compositore Giorgio Sollazzi, tempo fa, scrisse che sostanzialmente il suo lavoro si sviluppava su due fronti: composizione dei cosiddetti "potenziali" e composizione dello "scriptum". Concetti che chiaramente, sopratutto coloro che non sono troppo ferrati nel campo della musica contemporanea, potranno meglio comprendere leggendo le note del maestro Sollazzi. Tant'è, anche prescindendo da letture e parafrasi, un ascoltatore attento potrà comunque cogliere il senso dei "Giganti elettrici". Un titolo che ci riconduce, anche e non solo, alle tracce del Cd edito dalla Baby music: 1. The First Time of Paganini; 2. Thank You, Renata; 3... Luz, Pollini; 4. A Abbado, Grande Giovane; 5. Domingo & Company; 6.

Wallace David Foster, Costello Mark

Il rap spiegato ai bianchi

Autore: 
Wallace David Foster, Costello Mark

Non è necessario essere dei grandi esperti di rap – hip hop per capire che dal 1989, anno di pubblicazione di “Signifying Rappers”, l’opera a quattro mani di David Foster Wallace e di Mark Costello, in quel campo musicale -  ammesso che di musica si possa parlare - sono cambiate molte cose. D.F. Wallace poteva scrivere che “il mondo dei concerti rap, come la musica rap in sé, è ermeticamente chiusa alle facce bianche” (pp.100), salvo poi citare il “rap bianco per le masse bianche (gli esecrabili Beastie Boys)” (pp.131), comunque ancora un’eccezione rispetto un nascente commercio monopolizzato da neri, da gang e da personaggi poco raccomandabili.

ISBN/EAN: 
9788875215729

Jesurum Olga

Il personaggio muto

Autore: 
Jesurum Olga

E' stato Victor Hugo a scrivere, probabilmente per la prima volta, del "personaggio muto". Lo ha ricordato Olga Jesurum grazie alla citazione di un brano tratto da "Sul grottesco": "Il luogo dove è avvenuta una catastrofe, ne diviene un testimonio terribile e inseparabile e l'assenza di questa specie di personaggio muto renderebbe incomplete nel dramma le scene più importanti della vicenda" (pp.8). In altri termini, secondo lo scrittore francese, la scenografia in ambito teatrale assumerebbe l'importanza di un personaggio, anche se muto. Anche il teatro musicale ha visto sempre più affermarsi il ruolo della scenografia e proprio questa prospettiva, negli anni, è stata oggetto degli studi della musicologa Olga Jesurum.

ISBN/EAN: 
9788885065581

Stefan Paul

Arturo Toscanini

Autore: 
Stefan Paul

Quando nel 1935 Paul Stefan pubblicò il suo libro, Arturo Toscanini, pur alle soglie dei settant'anni, era ancora in piena attività. Due anni dopo avrebbe iniziato a dirigere la NBC Orchestra e si sarebbe ritirato soltanto nel 1954. Potremmo quindi pensare ad una biografia incompiuta e in un certo senso è così; ma appare evidente che il musicologo austriaco ha voluto privilegiare il ritratto dell'uomo Toscanini, una sorta di profilo artistico e la descrizione di un modello di moralità che poteva prescindere da una precisa cronologia di avvenimenti e di dati biografici. Del resto lo stesso Stefan Zweig, nell'introduzione, ha anticipato questo intento, per "andare oltre la semplice biografia di un direttore d'orchestra".

ISBN/EAN: 
9788869442209

Barghi Nicola

Elettroshock

Per introdurre l’ultimo album di Nicola Barghi possiamo citare una recente intervista rilasciata a “I Think Magazine” dal musicista toscano. A fronte della domanda  di Doriana Tozzi, se il panorama musicale italiano avesse bisogno di lui, l’autore ed interprete di “Elettroshock”, con una buona dose di modestia, risponde di no, ma poi aggiunge: “Di quanti tra quelli che ci sono adesso avevamo bisogno? E quanti invece non sono minimamente considerati?. Nel mio piccolo cerco di racchiudere i miei due cuori, quello inglese che mi ha cresciuto musicalmente e quello italiano che mi ha dato i natali e al quale non posso rinunciare”.

Dezio Francesco

Qualcuno è uscito vivo dagli anni Ottanta

Autore: 
Dezio Francesco

All'inizio (si fa per dire) è stato No future, negli anni '70 inglesi. Spostandoci in Italia e cambiando decennio, immergendoci nel nostro grande Festival troviamo Raf che si chiede Cosa resterà (degli anni '80) (parodiato da Stefano Nosei con la sua Cosa resterà di questa Audi 80), mentre sul finire del millennio gli Afterhours nell'album Non è per sempre, con il loro solito piglio definitivo, infilano un Non si esce vivi dagli anni '80.

ISBN/EAN: 
9788864791142

Distaso Leonardo, Taradel Ruggero

MUSICA PER L'ABISSO LA VIA DI TEREZIN. UN’INDAGINE STORICA ED ESTETICA 1933-1945

Autore: 
Distaso Leonardo, Taradel Ruggero

Libro davvero consigliabile Musica per l’abisso, scritto a quattro mani da Leonardo Distaso e Ruggero Taradel.

ISBN/EAN: 
978-88-5752-024-7

Rocky Wood

Shimmer

Ho ascoltato per la prima volta "Shimmer", album d'esordio del terzetto svizzero americano Rocky Wood, in un pomeriggio di un finale d'inverno dalle temperatura insolitamente primaverili, quasi estive, mentre costeggiavo il fiume Cassarate a Lugano ingrossatosi per lo scioglimento della neve. Un airone con i suoi fuscelli ben piantati nella corrente, quasi trasparente nella sua magrezza. Lo guardavo e ascoltavo e intanto il disco era scivolato via infondendomi una strana pace densa di malinconia, ricordi, sogni, dolori non ancora stemperati.

Brendel Alfred

Abbecedario di un pianista

Autore: 
Brendel Alfred

La parola abbecedario evoca qualcosa di elementare ed anzi la definizione più corretta è “libro di istruzione per imparare a leggere e scrivere”. Discorso molto diverso invece per l’abbecedario di Alfred Brendel, dove l’abc, da “Accento” a “Zarzuela”, diventa semplicemente il pretesto per ordinare una serie di brani lunghi non più di una pagina: “è il distillato di quanto ho da dire, in età avanzata, sulla musica, sui musicisti e su questioni relative alla mia professione” (pag. 9). Argomenti che si potevano prestare ad un approccio accademico ed anche enfatico. Brendel invece non smentisce la sua fama di scrittore intelligente e riesce a riflettere sui problemi dell’interpretazione musicale conciliando semplicità dello stile e profondità dei contenuti.

ISBN/EAN: 
9788845928604

Was

A New Place Soon Old

“A New Place Soon Old” (Deambula Records) è il secondo disco di Was, dietro cui si nasconde il sardo Andrea Cherchi, già autore dell’apprezzato “After Dinner” uscito nel 2010.

Mari Michele

Rosso Floyd

Autore: 
Mari Michele

Il sottotitolo recita: Romanzo in 30 confessioni, 53 testimonianze, 27 lamentazioni di cui 11 oltremondane, 6 interrogazioni, 3 esortazioni, 15 referti, una rivelazione e una contemplazione. C’è una motivazione forte dietro la scelta di Mari di riscrivere la storia dei Pink Floyd smembrando la forma romanzo in un maxi-processo fatto di interrogazioni, testimonianze, confessioni e referti.

ISBN/EAN: 
9788806212025

Mad Chickens

Kill Hermit!

Anni ’90. Camicie di flanella, il grunge, Nirvana, Melvins, Hole, Sonic Youth, Sleater Kinney, psichedelia e una voce femminile che incrocia Courtney Love e la più contemporanea Brody Dalle dei The Distillers. Sono questi gli elementi e le linee guida che si possono ritrovare in “Kill Hermit!”, primo Lp autoprodotto e composto da dodici pezzi delle Mad Chickens, trio composto da Valeria Guagnozzi (Voice/guitar), Laura De Benedictis (chitarra, voce, tastiere) e Nicola Santucci (batteria).

Delli Ponti Mario

Musica maledetta. Il trionfo della non musica

Autore: 
Delli Ponti Mario

Il titolo, “Musica maledetta”, e le dimensioni (appena 116 pagine) rendono l’opera del maestro Mario Delli Ponti facilmente riconoscibile quale pamphlet, ovvero “libello di tono polemico” (cit. Zanichelli). Pamphlet ma non solo, non fosse altro che dopo tante necessarie recriminazioni, leggiamo l’ultimo capitolo dedicato alla rappresentazione di una liturgia greco-ortodossa sulle pendici della Tessaglia, con la volontà di tornare a quella musica e a quella contemplazione che ormai pareva del tutto perduta nelle nostre chiese post-conciliari.

ISBN/EAN: 
9788865400180

Fronzi Giacomo

John Cage. Una rivoluzione lunga cent'anni

Autore: 
Fronzi Giacomo

Consultava I Ching, inventava ricette macrobiotiche e partecipava a trasmissioni popolari come “Lascia o raddoppia”. Detta così, potrebbe essere solo una traccia biografica qualunque, magari di un tizio appena un po’ eccentrico. Invece stiamo parlando di John Cage, un eccentrico certo, ma soprattutto rispetto al mondo di cui faceva parte, e del quale ha segnato un momento singolare nella storia del ‘900: la musica.

ISBN/EAN: 
9788857514093
Condividi contenuti