• user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:3367177883c5ef779cecfe5948218a04' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\">Quando nel 1935 Paul Stefan pubblicò il suo libro, Arturo Toscanini, pur alle soglie dei settant\'anni, era ancora in piena attività. Due anni dopo avrebbe iniziato a dirigere la NBC Orchestra e si sarebbe ritirato soltanto nel 1954. Potremmo quindi pensare ad una biografia incompiuta e in un certo senso è così; ma appare evidente che il musicologo austriaco ha voluto privilegiare il ritratto dell\'uomo Toscanini, una sorta di profilo artistico e la descrizione di un modello di moralità che poteva prescindere da una precisa cronologia di avvenimenti e di dati biografici. Del resto lo stesso Stefan Zweig, nell\'introduzione, ha anticipato questo intento, per \"andare oltre la semplice biografia di un direttore d\'orchestra\". E, infatti, \"chi cerchi di dare una visione concreta del modo in cui Toscanini serve il genio della musica, esercitando un magico potere sui suoi spettatori, descrive prima di tutto un\'azione morale\" (pp.5). Una genialità sofferta, sacrificata all\'arte e vissuta come \"sacro travaglio, un apostolato del divino irraggiungibile, non un dono del caso, ma una grazia meritata, non un tiepido piacere, ma una feconda ineluttabilità\" (pp.12). Stefan, pur con qualche cedimento ad uno stile magniloquente, prosegue il suo ritratto su questa linea, non soltanto glorificando un Toscanini alieno da ogni compromesso al ribasso e quindi interprete alla stregua di un michelangiolesco \"tormento e l\'estasi\", ma cercando di \"mostrare ciò che rappresenta e quale influenza abbia esercitato sui contemporanei\" (pp.13). Proprio in virtù di questa intransigenza tutta dedicata alla realizzazione artistica, più volte Stefan ricorda il carattere del maestro tanto amabile e solare nella vita privata quanto collerico e spietato nel pretendere un\'assoluta dedizione \"alla verità dell\'opera d\'arte\": sono leggendarie le sue sfuriate nei confronti degli orchestrali e i rapporti tutt\'altro che idilliaci con \"i magnifici ma capricciosi cantanti italiani\", che \"a volte gli diedero molto filo da torcere\" (pp.41).</p>\n<div style=\"text-align:justify\">Se è vero che la vita di Toscanini, i primi successi professionali, gli studi di violoncello, l\'esordio a diciannove anni, le prime turné all\'estero, vengono raccontati per sommi capi, lo scritto di Stefan si concentra piuttosto sulle scelte di repertorio del maestro, sulla maturazione della sua idea di musica; e poi con più attenzione alla stagione dei grandi trionfi internazionali della Scala, del Metropolitan, di Vienna,&nbsp;di&nbsp;Salisburgo e di Bayreuth. Proprio quest\'ultima sede sembra diventare il contesto ideale per un insolito incontro, tra tradizione teutonica e tradizione mediterranea, che spesso, a causa di antichi e nuovi pregiudizi, stentavano a comprendersi: \"Per Toscanini, la convocazione in quel luogo sacro, sacro ai suoi occhi, significava il premio di mezzo secolo di culto wagneriano. Credeva fermamente che Bayreuth, e solo Bayreuth, detenesse ancora il Graal\" (pp.68).</div>\n<div style=\"text-align:justify\">Il racconto delle frequenti incursioni di Toscanini nel repertorio tedesco permettono qualche breve accenno su alcuni dei suoi più grandi rivali, direttori celeberrimi quali Gustav Mahler, Bruno Walter e soprattutto l\'altrettanto mitico Wilhem Furtwangler. Accenni ma di fatto nessun intento critico e nemmeno un\'autentica comparazione tra diversi stili direttoriali.</div>\n<div style=\"text-align:justify\">Il protagonista assoluto dello scritto rimane Toscanini e, di pagina in pagina, il lettore avrà conferma del fatto che Stefan volesse innanzitutto rappresentare l\'archetipo dell\'uomo geniale al servizio della musica, e in particolare l\'archetipo del direttore d\'orchestra instancabile e perfezionista fino alla brutalità; altrimenti non avrebbe tralasciato quei momenti di vita di Toscanini che peraltro spiegano molte delle sue scelte successive al 1935. Sappiamo, infatti, che il maestro, pur di animo nazionalista, ruppe clamorosamente col fascismo: è del 1931 l\'episodio dell\'aggressione squadristica nei suoi confronti a seguito del rifiuto di dirigere \"Giovinezza\". Poi nel \'33 l\'abbandono del festival di Bayreuth per polemica contro la presenza nazista ed ancora pochi anni dopo l\'abbandono del Festival di Salisburgo a seguito dell\'Anschluss.</div>\n<div style=\"text-align:justify\">Al di là delle volute omissioni, l\'impressione è che la scelta di tracciare innanzitutto un profilo morale del direttore italiano, un eroico combattente che ha sacrificato le ambizioni più terrene di fronte alle necessità dell\'arte musicale, sia stata motivata proprio da quanto si poteva scorgere di inquietante in quello scorcio del 1935. Ricordiamo che la vita di Stefan Zweig, l\'autore della prefazione, da lì a poco sarà stravolta, e lo stesso Paul Stefan, ebreo, fu costretto a lasciare l\'Europa.</div>\n<div style=\"text-align:justify\">\"Niente ci può ispirare tanta riverenza per questo grande esempio di abnegazione all\'opera quanto il vedere un simile artista ricondurre perfino un\'età confusa ed empia al rispetto dei suoi più sacri valori\" (Stefan Zweig).</div>\n<div style=\"text-align:justify\">&nbsp;</div>\n<div style=\"text-align:justify\">&nbsp;</div>\n<div style=\"text-align:justify\"><b>EDIZIONE ESAMINATA E BREVI NOTE:</b></div>\n<div style=\"text-align:justify\">&nbsp;</div>\n<div style=\"text-align:justify\"><b>Paul Stefan</b>, (Brno, 1879 – New York, 1943) critico e storico della musica, dal 1898 frequenta a Vienna i corsi universitari di Legge, Filosofia e Storia dell’arte, prima di studiare Teoria musicale con Hermann Graedener e composizione con Arnold Schönberg. È autore di studi su <em>Gustav Mahler </em>(1910) e <em>Dvořák</em> (1935). Dal 1922 al 1937 lavora per il periodico «Musikblätter des Anbruch». Insieme a Franz Werfel ha curato <i>\"<em>Verdi. L’uomo nelle sue lettere\" </em></i>(Castelvecchi, 2013) e Arturo Toscanini (2015).</div>\n<div style=\"text-align:justify\">&nbsp;</div>\n<div style=\"text-align:justify\">&nbsp;</div>\n<div style=\"text-align:justify\">Paul Stefan, \"Arturo Toscanini\", Castelvecchi (collana \"Ritratti\"), Roma 2015. Introduzione di Stefan Zweig.</div>\n<div style=\"text-align:justify\">&nbsp;</div>\n<div style=\"text-align:justify\">Luca Menichetti. Lankelot, agosto 2015</div>\n<p>&nbsp;</p>\n', created = 1487385022, expire = 1487471422, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:3367177883c5ef779cecfe5948218a04' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:ed684fdd110e4005207ebde325145469' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>[Arturo Toscanini] Il tag in lankelot, sicuramente da incrementare: <a href=\"http://www.lankelot.eu/arturo-toscanini\" title=\"http://www.lankelot.eu/arturo-toscanini\">http://www.lankelot.eu/arturo-toscanini</a></p>\n', created = 1487385022, expire = 1487471422, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:ed684fdd110e4005207ebde325145469' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:7a9bd4ca0c3ef223230ea98b8d9c4be6' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:aeb0d9e36acadff6de65e7d9dfefde57' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<div class=\"autopromo_verticale\"><img alt=\"\" height=\"373\" width=\"104\" src=\"/sites/default/files/pictures/autopromo_vert.gif\" /></div>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:aeb0d9e36acadff6de65e7d9dfefde57' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:c70ca3b11c7653d20a27fa81e9cb105c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\"><span style=\"font-size: small;\">C’è un certo consenso di critica attorno a Daniele Timpano e alla sua “Storia cadaverica d’Italia”, trilogia di testi teatrali (“Dux in scatola”, “Risorgimento pop” e “Aldo morto”) in cui l’autore-attore romano mette in scena un tris di cadaveri-monumento (quelli di Mazzini, Mussolini e Moro) a simboleggiare la nostra identità nazionale nata morta.</span></p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:c70ca3b11c7653d20a27fa81e9cb105c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0f84be7f620014cb132bc4fb2c11a402' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\">C’è stato un tempo in cui la letteratura era ambiziosa, contigua alla filosofia, metafisica almeno nelle domande che si poneva, anche se non nelle risposte che si dava. Figlia di Dostoevskij e di Nietzsche, s’interrogava sul male, sull’aldilà del Bene e del Male, sui limiti della sconfinata libertà dell’uomo. Dio era morto già, ma sepolto da poco, tanto la filosofia quanto la letteratura ancora ne elaboravano il lutto e perciò ancora gli dedicavano pagine di appassionata negazione, anziché l’indifferenza della secolarizzazione compiuta e definitiva. Era il tempo dei filosofi scrittori, come Sartre, o degli scrittori-filosofi, come Camus, e dei filosofi impliciti, seguaci di Nietzsche, come Gide.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0f84be7f620014cb132bc4fb2c11a402' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:d24f75840505583f3600f2bd20df4d85' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\"><span style=\"font-size: small;\">Qualche anno fa, nel quartiere Testaccio a Roma, il nuovo spazio “Macro Future” venne inaugurato con una collettiva, “Into me, out of me”, proveniente dal PS1 di New York: centoquaranta artisti tra i più rinomati nel panorama internazionale (da Marina Abramovic ad Andrès Serrano, da Valie Export a Chris Burden, dagli azionisti viennesi a Nan Goldin) chiamati a illustrare, con foto, installazioni e videoarte, il tema del corpo e della fisicità, attraverso temi come la sessualità e la riproduzione, l’aggressione e la violenza, i processi metabolici e organici. <br /></span></p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:d24f75840505583f3600f2bd20df4d85' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:142523104ec8db0215a272c44cebea61' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p><span style=\"mso-bidi-font-family:Calibri;mso-bidi-theme-font:minor-latin\">I vampiri <i style=\"mso-bidi-font-style:normal\">indie rock </i>di Jim Jarmusch, ultima incarnazione dei suoi personaggi marginali e alienati, sono creature fieramente snob. Leggono Shakespeare, Beckett e D. F. Wallace, collezionano dischi in vinile e chitarre elettriche vintage, e possiedono una cultura raffinata che spazia dalla botanica all’astronomia. Amano circondarsi di multiforme bellezza, per questo odiano il ventunesimo secolo, Los Angeles e l’intera stirpe degli uomini, che devastano la terra e ne perseguitano le menti migliori.</span></p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:142523104ec8db0215a272c44cebea61' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:1373d8b1fa131fda903a3f7d7b92f220' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\">La zia «Lali non aveva mai lavorato, distesa sull’amaca in giardino d’estate amava dire, Il tempo che ti abbonda tra le mani può divorarti. Ti abbonda del tempo tra le mani, zia?».</p>\n<p style=\"text-align: justify;\">Ti abbonda del tempo tra le mani, zia. Leggo e rileggo questa improbabile frase, così grassa, così farcita di superfluo e mi domando come ha potuto Ornela Vorpsi disimparare a scrivere. Ripenso al suo primo libro, \"Il paese dove non si muore mai\", che lei, albanese, aveva scritto in un italiano gustoso e con una prosa vispa e spontanea, ripenso alla sua capacità di giocare col macabro e di intrattenere col drammatico dei ricordi della sua infanzia comunista a Tirana, e mi chiedo cosa rimane di quella leggerezza in questo “Fuorimondo”.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:1373d8b1fa131fda903a3f7d7b92f220' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0e328c0d16660956a3c55572358931f3' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Cari soci attuali e futuri, collaboratori, collaboratrici, lettrici e lettori, l\'ultimo editoriale pubblicato su lankelot risale al febbraio 2014. Scrivevo che \"il passaggio da lankelot a lankenauta è slittato a data da destinarsi\". Poi il silenzio, proprio per evitare di ripetersi e così diventare stucchevoli. Non è il caso adesso di ripercorrere le tante vicissitudini di un progetto che, salvo qualche piccolo dettaglio da completare, è ormai giunto a destinazione. Questo vorrà dire che i prossimi editoriali, finalmente pubblicabili ogni trimestre, non appariranno più su lankelot.eu.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0e328c0d16660956a3c55572358931f3' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:4bb2cdf450742ca8dc28b0461f1b6927' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"justify\"><b>liquidàre</b> <br /><i>v. 1ª tr.</i> (Ind. pres. <i>lìquido</i>) calcolare, determinare una ragione di credito, un conto e sim. e provvedere al relativo pagamento; est.: <i>liquidare un impiegato</i>, corrispondergli, alla cessazione del rapporto di lavoro, ciò che gli spetta come buonuscita; <i>liquidare una merce</i>, venderla a prezzo di realizzo; svenderla&nbsp;&nbsp;&nbsp; <br />com. pagare&nbsp; <br />fig.: <i>liquidare un affare</i>, concluderlo; <i>liquidare una questione</i>, risolverla, deciderla; <i>liquidare qu.</i>, levarselo d’attorno o, anche, ucciderlo.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:4bb2cdf450742ca8dc28b0461f1b6927' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0e4e974edd736fca45384584a201a30c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>“Una volta in scena come capisce se lo spettacolo funziona, se interessa il pubblico?</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0e4e974edd736fca45384584a201a30c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:a755862d8e84aa6b01df96b93707bd48' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Parlare ancora di <a href=\"https://it.wikipedia.org/wiki/Pier_Paolo_Pasolini\">Pasolini</a> nel 2016 può essere molto rischioso. Prima di tutto perché ci si può imbattere nello spettro dell’agiografia, una trappola che inghiotte con disarmante facilità a causa della personalità così ingombrante di Pasolini, col suo piglio rivoluzionario oggi in via di beatificazione. Ma questo è un fenomeno che generalmente resta in superficie, tra le penne dei gazzettieri che delirano di settima arte. Un altro rischio è quello di non avere niente di nuovo da dire e – cosa ancor peggiore – essere incapaci di nasconderlo.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:a755862d8e84aa6b01df96b93707bd48' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:a4bf67b75a71c87b3a71ece6018ada55' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Durante la lettura di <i>Gli ultimi ragazzi del secolo</i> ho provato interesse, rabbia, divertimento, curiosità, fastidio, disillusione, partecipazione, mi sono trovato a volte in accordo e altre in disaccordo, e non sono poi molti i libri capaci di farmi qualcosa del genere, al di là del piacere o meno che possa aver avuto leggendo. È un romanzo, autobiografico, che invita al confronto, se non proprio al conflitto, fin dalla copertina, con l\'immagine di un ragazzino che guarda fuori campo, chissà cosa, con aria di sfida. Ragazzino che, scopre chi è interessato alle immagini che sono sui/nei libri, è proprio l\'autore, Alessandro Bertante, che sembra cercare di replicare, da adulto, lo stesso sguardo all\'interno della quarta di copertina. Un\'altra fotografia mostra il ponte di Mostar.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:a4bf67b75a71c87b3a71ece6018ada55' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:8254df3a9dff639c914fa4b704377f51' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:9b59f143cbeeada54af5b92b70b24158' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:b8283cedf3cdce3d78cc15aeb78b3f76' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:55ca8813d325f0d05719878041cc0899' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Lankelot © 2000-2013 Gianfranco Franchi - Illustrazione header © <a href=\"http://www.maurizioceccato.it/\">Maurizio Ceccato</a> - Art direction <a href=\"http://www.fiammafranchi.com/\">Fiamma Franchi</a> - sviluppato da <a href=\"http://www.intellijam.it/\">Intellijam</a> su piattaforma Drupal nel 2009. Adattamento 3.1 a cura di <a href=\"http://algorithmica.it/\">Algorithmica</a>, 2011. Online dal 1 aprile 2003.</p>\n', created = 1487385023, expire = 1487471423, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:55ca8813d325f0d05719878041cc0899' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:85024d06659faf313465fa09e3942527' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.

Stefan Paul

Arturo Toscanini

Autore: 
Stefan Paul

Quando nel 1935 Paul Stefan pubblicò il suo libro, Arturo Toscanini, pur alle soglie dei settant'anni, era ancora in piena attività. Due anni dopo avrebbe iniziato a dirigere la NBC Orchestra e si sarebbe ritirato soltanto nel 1954. Potremmo quindi pensare ad una biografia incompiuta e in un certo senso è così; ma appare evidente che il musicologo austriaco ha voluto privilegiare il ritratto dell'uomo Toscanini, una sorta di profilo artistico e la descrizione di un modello di moralità che poteva prescindere da una precisa cronologia di avvenimenti e di dati biografici. Del resto lo stesso Stefan Zweig, nell'introduzione, ha anticipato questo intento, per "andare oltre la semplice biografia di un direttore d'orchestra". E, infatti, "chi cerchi di dare una visione concreta del modo in cui Toscanini serve il genio della musica, esercitando un magico potere sui suoi spettatori, descrive prima di tutto un'azione morale" (pp.5). Una genialità sofferta, sacrificata all'arte e vissuta come "sacro travaglio, un apostolato del divino irraggiungibile, non un dono del caso, ma una grazia meritata, non un tiepido piacere, ma una feconda ineluttabilità" (pp.12). Stefan, pur con qualche cedimento ad uno stile magniloquente, prosegue il suo ritratto su questa linea, non soltanto glorificando un Toscanini alieno da ogni compromesso al ribasso e quindi interprete alla stregua di un michelangiolesco "tormento e l'estasi", ma cercando di "mostrare ciò che rappresenta e quale influenza abbia esercitato sui contemporanei" (pp.13). Proprio in virtù di questa intransigenza tutta dedicata alla realizzazione artistica, più volte Stefan ricorda il carattere del maestro tanto amabile e solare nella vita privata quanto collerico e spietato nel pretendere un'assoluta dedizione "alla verità dell'opera d'arte": sono leggendarie le sue sfuriate nei confronti degli orchestrali e i rapporti tutt'altro che idilliaci con "i magnifici ma capricciosi cantanti italiani", che "a volte gli diedero molto filo da torcere" (pp.41).

Se è vero che la vita di Toscanini, i primi successi professionali, gli studi di violoncello, l'esordio a diciannove anni, le prime turné all'estero, vengono raccontati per sommi capi, lo scritto di Stefan si concentra piuttosto sulle scelte di repertorio del maestro, sulla maturazione della sua idea di musica; e poi con più attenzione alla stagione dei grandi trionfi internazionali della Scala, del Metropolitan, di Vienna, di Salisburgo e di Bayreuth. Proprio quest'ultima sede sembra diventare il contesto ideale per un insolito incontro, tra tradizione teutonica e tradizione mediterranea, che spesso, a causa di antichi e nuovi pregiudizi, stentavano a comprendersi: "Per Toscanini, la convocazione in quel luogo sacro, sacro ai suoi occhi, significava il premio di mezzo secolo di culto wagneriano. Credeva fermamente che Bayreuth, e solo Bayreuth, detenesse ancora il Graal" (pp.68).
Il racconto delle frequenti incursioni di Toscanini nel repertorio tedesco permettono qualche breve accenno su alcuni dei suoi più grandi rivali, direttori celeberrimi quali Gustav Mahler, Bruno Walter e soprattutto l'altrettanto mitico Wilhem Furtwangler. Accenni ma di fatto nessun intento critico e nemmeno un'autentica comparazione tra diversi stili direttoriali.
Il protagonista assoluto dello scritto rimane Toscanini e, di pagina in pagina, il lettore avrà conferma del fatto che Stefan volesse innanzitutto rappresentare l'archetipo dell'uomo geniale al servizio della musica, e in particolare l'archetipo del direttore d'orchestra instancabile e perfezionista fino alla brutalità; altrimenti non avrebbe tralasciato quei momenti di vita di Toscanini che peraltro spiegano molte delle sue scelte successive al 1935. Sappiamo, infatti, che il maestro, pur di animo nazionalista, ruppe clamorosamente col fascismo: è del 1931 l'episodio dell'aggressione squadristica nei suoi confronti a seguito del rifiuto di dirigere "Giovinezza". Poi nel '33 l'abbandono del festival di Bayreuth per polemica contro la presenza nazista ed ancora pochi anni dopo l'abbandono del Festival di Salisburgo a seguito dell'Anschluss.
Al di là delle volute omissioni, l'impressione è che la scelta di tracciare innanzitutto un profilo morale del direttore italiano, un eroico combattente che ha sacrificato le ambizioni più terrene di fronte alle necessità dell'arte musicale, sia stata motivata proprio da quanto si poteva scorgere di inquietante in quello scorcio del 1935. Ricordiamo che la vita di Stefan Zweig, l'autore della prefazione, da lì a poco sarà stravolta, e lo stesso Paul Stefan, ebreo, fu costretto a lasciare l'Europa.
"Niente ci può ispirare tanta riverenza per questo grande esempio di abnegazione all'opera quanto il vedere un simile artista ricondurre perfino un'età confusa ed empia al rispetto dei suoi più sacri valori" (Stefan Zweig).
 
 
EDIZIONE ESAMINATA E BREVI NOTE:
 
Paul Stefan, (Brno, 1879 – New York, 1943) critico e storico della musica, dal 1898 frequenta a Vienna i corsi universitari di Legge, Filosofia e Storia dell’arte, prima di studiare Teoria musicale con Hermann Graedener e composizione con Arnold Schönberg. È autore di studi su Gustav Mahler (1910) e Dvořák (1935). Dal 1922 al 1937 lavora per il periodico «Musikblätter des Anbruch». Insieme a Franz Werfel ha curato "Verdi. L’uomo nelle sue lettere" (Castelvecchi, 2013) e Arturo Toscanini (2015).
 
 
Paul Stefan, "Arturo Toscanini", Castelvecchi (collana "Ritratti"), Roma 2015. Introduzione di Stefan Zweig.
 
Luca Menichetti. Lankelot, agosto 2015

 

ISBN/EAN: 
9788869442209

Commenti

[Arturo Toscanini] Il tag in

[Arturo Toscanini] Il tag in lankelot, sicuramente da incrementare: http://www.lankelot.eu/arturo-toscanini