• user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:267fccf856543fa4ff9854975eaff7e6' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\"><font size=\"2\">All\'origine della lettura c\'è stato un errore. Uno scambio per l\'esattezza.<br />In uno di quei rari momenti in cui i programmi sembravano incastrarsi alla perfezione, aspettavo un libro che mi è arrivato tra le mani il giorno dopo averne concluso un altro.<br />Tempismo si potrebbe dire. Richiamo ho pensato io, con un sorriso ebete.<br />Sta di fatto che ho aperto il pacco in fretta (i libri mi trasformano in una bimba invasata davanti alle caramelle) poi sono rimasta immobile. La copertina. La grafica. I caratteri. Li conoscevo eppure. Eppure non era lui, quello che aspettavo.<br />Era \'Cocci di bottiglia\' di Fiorenza Aste.<br />Di cui avevo letto <a href=\"../../../../../index.php/2007/09/21/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia/\">un\'appassionata recensione di G.Franchi</a> che mi aveva emozionata. Ricordi vicini eppure già lontani. Flash di facce. Letture fugaci on line.<br />Ho deciso. I libri tra le mani chiedono solo di essere letti e sapevo che questo sarebbe stato un viaggio tra emozioni intense. Graffi.</font></p>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">C\'è una prefazione di Antonella Lattanzi che è un frammento di storia tra le storie, un\'introduzione che vorrebbe presentare ma non ci riesce perchè a conti fatti sono altre le cose da dire, da spiegare a chi non sa. Tante sono le sensazioni, le percezioni di un testo e di una donna, la Aste, che emerge dai racconti e non teme il dolore, lo condivide. Antonella Lattanzi racconta di un parco, di un cane che le si è avvicinato e di una telefonata con l\'autrice che l\'ha fatta sentire a casa, le ha fatto arrivare parole e sensi già risvegliati dalla lettura di \"Cocci di bottiglia\". Una prefazione che è il battito di ali delicate ma acute, lucidamente profonde, che trasforma l\'oggetto libro in uno strumento di conoscenza. Perchè dentro \"Cocci di bottiglia\" ci sono tre donne e un uomo, quattro persone le cui voci hanno toni diversi, presenze che si alternano ma che lasciano al lettore piccoli doni. Il cuore che pulsa e sanguina, le mani che dirigono e le pennellate sfumate ma decise sono della Aste ma le vene che portano in giro quel sangue sono della Lattanzi così come la pelle che racchiude ogni coccio non può che appartenere a Francesca Mazzucato. In ultimo, per rispetto e intelligenza, arriva la voce di Gianluca Ferrara, editore atipico che vive di testi capaci di trasmettere e lotta dentro un mercato che invece si nutre famelico di proiezioni di vendita e marketing.</font></p>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Entrare nei dodici racconti è un risucchio. Un universo di colori, odori, percezioni e dettagli. Piccoli si potrebbe pensare, quasi insignificanti e invece. E invece è proprio in quegli elementi di margine che si nascondono i sentimenti intensi, crudeli, tristi. Reali. Mollemente appiccicosi.<br />La vita è un insieme di dettagli che spesso ci scivolano dalle mani senza che ce ne accorgiamo ma che racchiudono percezioni prepotenti che possono trascinare in un viaggio da cui non si torna. Non del tutto e non come prima.<br />C\'è una patata pelata che intorpidisce l\'acqua in cui viene immersa. Ci sono espedienti olfattivi di una forza impressionante come l\'odore di casa.</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"Quell\'odore. Si sente quell\'odore appena si entra dalla porta di casa. Non sa che odore è. E\' l\'odore della casa.\" (pag. 39)</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Lo stesso sentire che anch\'io più volte ho provato a spiegare ma non ci sono termini appropriati. Casa mia ce l\'ha quest\'odore che non è lo stesso delle altre case e la Aste trova così l\'espediente letterario per farci entrare il lettore.<br />Oppure c\'è una certa sensazione che sale fino alle labbra riunendo due stimoli contrari:</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"Ha una strana sensazione alla bocca dello stomaco. Come se avesse fame e nausea insieme\". (pag. &nbsp;85)</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Poi sarebbe infinita la lista dei dettagli visivo-olfattivi che emergono dal tessuto narrativo risvegliando nel lettore emozioni associate alle parole.</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"Ha un colore noioso. Latte e luna. Liscio e floscio\". (pag. 51)</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">oppure</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"La voce suona grigia nella stanza nuda. Chissà perché è così nuda, pensa. Tutta bianca di formica e di metallo.\" (pag. 66 )</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">In mezzo a tutto questo \"sentire\" emergono annotazioni, riflessioni importanti che si annidiano tra i respiri. Tutto nei racconti della Aste arriva e si incolla in un continuo valzer di contatti.</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"E\' perchè leggo troppo che sono così. Noi tutti siamo condannati a sapere. Sdraiati sui letti e sui divani e condannati a sapere. Non è una bella cosa.\" (pag. 63)</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Oppure ancora</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"Tutta questa gente condannata a sapere. Anche i bambini. Così piccoli e già vecchi. Decrepiti.\" (pag. 73)</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Quando poi l\'olfatto e la vista entrano anche nei racconti e portano il protagonista di turno a tornare indietro con la memoria, a ricordare qualcosa o qualcuno che sembrava perso, ecco che il processo della Aste è completo, si chiude un cerchio. Sono associazioni. Le stesse evocate dal flusso di parole poi associate a puntuali percezioni soggettive e per questo variabili e incontrollabili.</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">\"Un odore. La faccia di mia madre. E\' improvviso e violento. Viene e va.\" (pag. 100)</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Ho pensato, mentre leggevo, a come tratteggiare questa raccolta di racconti coraggiosi, intensi, delicati e dolorosi. Ho pensato a come riuscire a spiegarli senza sminuirli, senza farli sembrare qualcosa che non sono.<br />Ma non c\'è un modo.<br />Bisogna leggerli e non è retorica. La narrazione della Aste ha tanti strati, tanti sussurri, tante percezioni racchiuse in parole usate con sapienza. E\' un libro che richiede più di una lettura, senza dubbio, perchè quello che ho sentito oggi probabilmente sarà diverso fra qualche mese o magari un anno. I racconti hanno quell\'alone di sospensione che abbraccia il lettore e lo trascina verso ragionamenti soggettivi, che dipendono proprio da lui, dal lettore, sospeso negli spazi e nei tempi modulati dalla Aste. Qui il bagaglio di esperienze e percezioni di chi affronta la lettura può fare la differenza nella decodifica degli elementi. <br />Non è quindi un libro facile, tutt\'altro. Scivola veloce ma bisogna entrarci per bene, accettare le emozioni che sgorgano, le attese, il pulvuscolo negli occhi. E non si deve avere fretta.<br />Alcuni racconti li ho già letti due volte. Ne avevo bisogno e lo consiglio a tutti. Leggere. Riflettere. Poi di nuovo tornare, ripartire. Arriveranno nuovi odori che la prima volta vi avevano appena sfiorato, credetemi.</font></p>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Cosa mi è rimasto addosso dunque? Cosa porto con me di questo libro così graffiante? Solitudine. Insoddisfazione. Tristezza (quel tipo di tristezza che si fissa nelle ossa e ti fa cigolare a ogni movimento, sempre). Passione non sfogata, erotismo sussurrato. Dolcezza. Quel senso di incapacità e consapevolezza dell\'incapacità. L\'incomunicabilità (pesante eppure sopportata con quella vaga rassegnazione che è morte nel cuore). Il gelo della fatica ma anche il fuoco dei ricordi. E.</font></p>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">C\'è questo frammento, fermo immagine, che mi ha avvicinata a \"Cocci di bottiglia\" prima ancora di sapere cos\'era, prima ancora di decidere. Lo recupero ora che mi è tutto più chiaro, ora che so.<br />Sabato pomeriggio a Bologna. Uno dei pochi reading a cui posso partecipare senza fare i salti mortali per lasciare il mio piccolo angelo a giocare (perchè per ora le letture ancora non lo interessano!), senza dovermi scervellare per far coincidere impegni e scadenze.<br />Un sabato pomeriggio, dicevo, di inzio settembre. E una lettura potente, appassionante, devastante. Poi, nella semioscurità, in mezzo al brusio generale e alle opere d\'arte appese un abbraccio. Una piccola magia tra due donne. E io lì per caso, sto per uscire alla ricerca della calma necessaria per assorbire l\'urto. Un abbraccio che è l\'essenza di questo romanzo. Due donne. Una era Francesca Mazzucato. L\'altra Fiorenza Aste.</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">EDIZIONE ESAMINATA E BREVI NOTE</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Aste Fiorenza (1961) vive a Rovereto dove insegna. Scrive da sempre. Si occupa di critica letteraria e collabora a siti web. Ha fatto parte della redazione di Storie, Leconte editore <a href=\"http://www.storie.it/\" title=\"http://www.storie.it/\">http://www.storie.it/</a> , e ha collaborato al corso di giornalismo e scrittura narrativa organizzato dalla rivista. Ha pubblicato la raccolta di racconti \"Cocci di bottiglia\", ed. Creativa. Il racconto \"Il pranzo\" è stato premiato al Concorso Letterario del Circolo Pickwick.</font></p>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Aste Fiorenza, \"Cocci di bottiglia\" Creativa Edizioni (Settembre, 2007) all\'interno della collana \"Declinato al femminile\" diretta da Francesca Mazzucato. Prefazione di Antonella Lattanzi.</font></p>\n<h4 align=\"justify\"><font size=\"2\">APPROFONDIMENTI IN RETE.</font></h4>\n<p align=\"justify\"><font size=\"2\">Il blog di <a href=\"http://declinatoalfemminile.blogspot.com/\">Declinato al femminile </a>e <a href=\"http://fiorenzaaste.blogspot.com/\">quello dell\'autrice</a>.<br />Dal blog di Fiorenza Aste un estratto del racconto \'<a href=\"http://fiorenzaaste.blogspot.com/2007/09/vieni-via-di-qui.html\">Vieni via di qui</a>\' da gustare on line.<br />Il sito di <a href=\"http://www.edizionicreativa.it/\">Creativa Edizioni.</a><br /><a href=\"http://fiorenzaaste.blogspot.com/2007/09/soglie-e-flussi-di-fiorenza-aste.html\">Slideshow </a>di Cocci di Bottiglia.</font></p>\n<div class=\"views-row views-row-78 views-row-even\"><span class=\"views-field-field-autore-value\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../archivio-articoli/Aste%20Fiorenza\">Aste Fiorenza</a></span> </span> - <span class=\"views-field-title\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../letteratura/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia-4.html\" title=\"Cocci di bottiglia\" alt=\"Cocci di bottiglia\">Cocci di bottiglia</a></span> </span> - <span class=\"views-field-name\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../autori/ilselvaggio\" title=\"Mostra il profilo utente.\">ilselvaggio</a></span> </span></div>\n<div class=\"views-row views-row-79 views-row-odd\"><span class=\"views-field-field-autore-value\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../archivio-articoli/Aste%20Fiorenza\">Aste Fiorenza</a></span> </span> - <span class=\"views-field-title\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../letteratura/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia.html\" title=\"Cocci di bottiglia\" alt=\"Cocci di bottiglia\">Cocci di bottiglia</a></span> </span> - <span class=\"views-field-name\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../autori/franchi\" title=\"Mostra il profilo utente.\">franchi</a></span> </span></div>\n<div class=\"views-row views-row-80 views-row-even\"><span class=\"views-field-field-autore-value\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../archivio-articoli/Aste%20Fiorenza\">Aste Fiorenza</a></span> </span> - <span class=\"views-field-title\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../letteratura/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia-2.html\" title=\"Cocci di bottiglia\" alt=\"Cocci di bottiglia\">Cocci di bottiglia</a></span> </span> - <span class=\"views-field-name\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../autori/BarbaraGozzi\" title=\"Mostra il profilo utente.\">BarbaraGozzi</a></span> </span></div>\n<div class=\"views-row views-row-81 views-row-odd\"><span class=\"views-field-field-autore-value\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../archivio-articoli/Aste%20Fiorenza\">Aste Fiorenza</a></span> </span> - <span class=\"views-field-title\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../letteratura/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia-3.html\" title=\"Cocci di bottiglia\" alt=\"Cocci di bottiglia\">Cocci di bottiglia</a></span> </span> - <span class=\"views-field-name\"> <span class=\"field-content\"><a href=\"../../../../../autori/cir8110\" title=\"Mostra il profilo utente.\">cir8110</a></span> </span></div>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:267fccf856543fa4ff9854975eaff7e6' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:f3003b81823c1bdd08eec71fdb9ff8e4' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>L\'analisi molto più tecnica e poetica di Gianfranco Franchi la trovate qui:<br />\n<a href=\"http://www.lankelot.eu/index.php/2007/09/21/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia/\" title=\"http://www.lankelot.eu/index.php/2007/09/21/aste-fiorenza-cocci-di-bottiglia/\">http://www.lankelot.eu/index.php/2007/09/21/aste-fiorenza-cocci-di-botti...</a></p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:f3003b81823c1bdd08eec71fdb9ff8e4' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:3bf0dbe1480c599a687f6920166b31a9' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Io non vedo l\'ora di leggere questa tua pagina!<br />\nCi risentiamo verso cena.<br />\n(grande!)</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:3bf0dbe1480c599a687f6920166b31a9' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:5538cfb7c462ef1ff758bc034c03c49f' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Giustificato il testo e corretto qualche refuso.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:5538cfb7c462ef1ff758bc034c03c49f' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:013671ba0ffcc91fee7028f340e5eae4' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Grazie Angela e scusami, sono pessima!</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:013671ba0ffcc91fee7028f340e5eae4' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:d0c18c3b0ba5ec226fce829b360ffeda' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>\"La vita è un insieme di dettagli che spesso ci scivolano dalle mani senza che ce ne accorgiamo ma che racchiudono percezioni prepotenti che possono trascinare in un viaggio da cui non si torna. Non del tutto e non come prima\".</p>\n<p>Molto bello questo passaggio.<br />\nIl libro l\'ho ordinato subito dopo la lettura della pagina di Franco, e questa tua conferma mi rende ancora più impaziente di riceverlo.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:d0c18c3b0ba5ec226fce829b360ffeda' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0284711241dcfdff60db30175d0820c7' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Ma nooo, figurati.<br />\nRoba di qualche secondo. :)</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0284711241dcfdff60db30175d0820c7' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:bad2920b25330ce1bd56c557596a34a9' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>\"Ho deciso. I libri tra le mani chiedono solo di essere letti e sapevo che questo sarebbe stato un viaggio tra emozioni intense. Graffi.\"</p>\n<p>> La storia nella storia è formidabile.<br />\nDestino.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:bad2920b25330ce1bd56c557596a34a9' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:b099f203e6c371ef39a28922d0c46f8a' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>\"Scivola veloce ma bisogna entrarci per bene, accettare le emozioni che sgorgano, le attese, il pulvuscolo negli occhi. E non si deve avere fretta.<br />\nAlcuni racconti li ho già letti due volte. Ne avevo bisogno e lo consiglio a tutti. Leggere. Riflettere. Poi di nuovo tornare, ripartire. Arriveranno nuovi odori che la prima volta vi avevano appena sfiorato, credetemi.\"</p>\n<p>> Passo molto intenso.<br />\nBarbara! Grazie di cuore per la condivisione delle tue impressioni, delle tue suggestioni e delle tue emozioni. E\' una pagina vivace, appassionata e ben calibrata: fotografa l\'opera, illustra l\'edizione; nomina le anime, si scioglie in un abbraccio.<br />\nBello.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:b099f203e6c371ef39a28922d0c46f8a' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:28aed2fbb1cc04252895500034897044' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>4. Sto imparando anch\'io. Wordpress è traditore, scompagina;)</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:28aed2fbb1cc04252895500034897044' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:c999fbce2c9be2b6e1b304f9a5884fcd' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>\'4. Sto imparando anch?io. Wordpress è traditore, scompagina;)\'</p>\n<p>&gt; A si? Meno male! Solo perchè mi sembrava che il buon Wordpress mi avesse preso storto! ^ _ ^<br />\nIl più delle volte, ad esempio, nella bozza metto il corsivo o il neretto poi salvo e puf! Nella versione pubblicata non ci sono... mah...</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:c999fbce2c9be2b6e1b304f9a5884fcd' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:9af2446d258f325241754063e659152c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>\'Grazie di cuore per la condivisione\' </p>\n<p>&gt; Grazie a te e a voi per lo spazio! E\' dieci volte più bello leggere e potersi confrontare, esprimere quello che la lettura ha lasciato o casa non si è capito. Valutare altri punti di vista...</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:9af2446d258f325241754063e659152c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:62f13bd43cb3fe78739dea594941cb2f' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>:).</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:62f13bd43cb3fe78739dea594941cb2f' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:dbf58e4f4e7bcea4a7e15058da40587a' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Stamattima mentre riponevo il libro nella parte della libreria ribattezzata \'già letti\' mi è venuto in mente un particolare (chissà poi perchè) che ho dimenticato di mettere nel pezzo.<br />\nNon so se sia capitato anche a Gianfranco però in almeno due racconti ci sono dei passaggi repentini tra il narratore esterno e la prima persona. Da una riga all\'altra. E l\'impatto nell\'immediato mi ha creato un pò di confusione. Avrei forse apprezzato di più i due registri se per la prima persona fossero stati usati accorgimenti tipografici (tipo corsivo o virgole semplici) o forse ci ho pensato perchè mi è capitato più spesso in altri testi di veder individuati i pensieri in questo modo.<br />\nO magari è una precisa scelta stilistica dell\'autrice, per carità.<br />\nTu cosa ne pensi Gianfranco?</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:dbf58e4f4e7bcea4a7e15058da40587a' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:3428e69af87d3ca785f7978d5c146090' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>... :).<br />\nSono cicatrici della ricerca, dello scavo, e dell\'intervallo di tempo tra le scritture; segni della profondità della ricerca, necessità di distacco dall\'io. E\' un sentiero - non dico tecnica né espediente, perché si tratta di spiritualità - che conosco e calpesto da tempo. E\' strategicamente necessario per difendersi dal male, e per meglio fronteggiarlo.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:3428e69af87d3ca785f7978d5c146090' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:7a9bd4ca0c3ef223230ea98b8d9c4be6' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:aeb0d9e36acadff6de65e7d9dfefde57' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<div class=\"autopromo_verticale\"><img alt=\"\" height=\"373\" width=\"104\" src=\"/sites/default/files/pictures/autopromo_vert.gif\" /></div>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:aeb0d9e36acadff6de65e7d9dfefde57' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:c70ca3b11c7653d20a27fa81e9cb105c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\"><span style=\"font-size: small;\">C’è un certo consenso di critica attorno a Daniele Timpano e alla sua “Storia cadaverica d’Italia”, trilogia di testi teatrali (“Dux in scatola”, “Risorgimento pop” e “Aldo morto”) in cui l’autore-attore romano mette in scena un tris di cadaveri-monumento (quelli di Mazzini, Mussolini e Moro) a simboleggiare la nostra identità nazionale nata morta.</span></p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:c70ca3b11c7653d20a27fa81e9cb105c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0f84be7f620014cb132bc4fb2c11a402' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\">C’è stato un tempo in cui la letteratura era ambiziosa, contigua alla filosofia, metafisica almeno nelle domande che si poneva, anche se non nelle risposte che si dava. Figlia di Dostoevskij e di Nietzsche, s’interrogava sul male, sull’aldilà del Bene e del Male, sui limiti della sconfinata libertà dell’uomo. Dio era morto già, ma sepolto da poco, tanto la filosofia quanto la letteratura ancora ne elaboravano il lutto e perciò ancora gli dedicavano pagine di appassionata negazione, anziché l’indifferenza della secolarizzazione compiuta e definitiva. Era il tempo dei filosofi scrittori, come Sartre, o degli scrittori-filosofi, come Camus, e dei filosofi impliciti, seguaci di Nietzsche, come Gide.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0f84be7f620014cb132bc4fb2c11a402' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:d24f75840505583f3600f2bd20df4d85' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\"><span style=\"font-size: small;\">Qualche anno fa, nel quartiere Testaccio a Roma, il nuovo spazio “Macro Future” venne inaugurato con una collettiva, “Into me, out of me”, proveniente dal PS1 di New York: centoquaranta artisti tra i più rinomati nel panorama internazionale (da Marina Abramovic ad Andrès Serrano, da Valie Export a Chris Burden, dagli azionisti viennesi a Nan Goldin) chiamati a illustrare, con foto, installazioni e videoarte, il tema del corpo e della fisicità, attraverso temi come la sessualità e la riproduzione, l’aggressione e la violenza, i processi metabolici e organici. <br /></span></p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:d24f75840505583f3600f2bd20df4d85' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:142523104ec8db0215a272c44cebea61' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p><span style=\"mso-bidi-font-family:Calibri;mso-bidi-theme-font:minor-latin\">I vampiri <i style=\"mso-bidi-font-style:normal\">indie rock </i>di Jim Jarmusch, ultima incarnazione dei suoi personaggi marginali e alienati, sono creature fieramente snob. Leggono Shakespeare, Beckett e D. F. Wallace, collezionano dischi in vinile e chitarre elettriche vintage, e possiedono una cultura raffinata che spazia dalla botanica all’astronomia. Amano circondarsi di multiforme bellezza, per questo odiano il ventunesimo secolo, Los Angeles e l’intera stirpe degli uomini, che devastano la terra e ne perseguitano le menti migliori.</span></p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:142523104ec8db0215a272c44cebea61' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:1373d8b1fa131fda903a3f7d7b92f220' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p style=\"text-align: justify;\">La zia «Lali non aveva mai lavorato, distesa sull’amaca in giardino d’estate amava dire, Il tempo che ti abbonda tra le mani può divorarti. Ti abbonda del tempo tra le mani, zia?».</p>\n<p style=\"text-align: justify;\">Ti abbonda del tempo tra le mani, zia. Leggo e rileggo questa improbabile frase, così grassa, così farcita di superfluo e mi domando come ha potuto Ornela Vorpsi disimparare a scrivere. Ripenso al suo primo libro, \"Il paese dove non si muore mai\", che lei, albanese, aveva scritto in un italiano gustoso e con una prosa vispa e spontanea, ripenso alla sua capacità di giocare col macabro e di intrattenere col drammatico dei ricordi della sua infanzia comunista a Tirana, e mi chiedo cosa rimane di quella leggerezza in questo “Fuorimondo”.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:1373d8b1fa131fda903a3f7d7b92f220' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0e328c0d16660956a3c55572358931f3' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Cari soci attuali e futuri, collaboratori, collaboratrici, lettrici e lettori, l\'ultimo editoriale pubblicato su lankelot risale al febbraio 2014. Scrivevo che \"il passaggio da lankelot a lankenauta è slittato a data da destinarsi\". Poi il silenzio, proprio per evitare di ripetersi e così diventare stucchevoli. Non è il caso adesso di ripercorrere le tante vicissitudini di un progetto che, salvo qualche piccolo dettaglio da completare, è ormai giunto a destinazione. Questo vorrà dire che i prossimi editoriali, finalmente pubblicabili ogni trimestre, non appariranno più su lankelot.eu.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0e328c0d16660956a3c55572358931f3' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:4bb2cdf450742ca8dc28b0461f1b6927' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p align=\"justify\"><b>liquidàre</b> <br /><i>v. 1ª tr.</i> (Ind. pres. <i>lìquido</i>) calcolare, determinare una ragione di credito, un conto e sim. e provvedere al relativo pagamento; est.: <i>liquidare un impiegato</i>, corrispondergli, alla cessazione del rapporto di lavoro, ciò che gli spetta come buonuscita; <i>liquidare una merce</i>, venderla a prezzo di realizzo; svenderla&nbsp;&nbsp;&nbsp; <br />com. pagare&nbsp; <br />fig.: <i>liquidare un affare</i>, concluderlo; <i>liquidare una questione</i>, risolverla, deciderla; <i>liquidare qu.</i>, levarselo d’attorno o, anche, ucciderlo.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:4bb2cdf450742ca8dc28b0461f1b6927' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:0e4e974edd736fca45384584a201a30c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>“Una volta in scena come capisce se lo spettacolo funziona, se interessa il pubblico?</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:0e4e974edd736fca45384584a201a30c' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:a755862d8e84aa6b01df96b93707bd48' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Parlare ancora di <a href=\"https://it.wikipedia.org/wiki/Pier_Paolo_Pasolini\">Pasolini</a> nel 2016 può essere molto rischioso. Prima di tutto perché ci si può imbattere nello spettro dell’agiografia, una trappola che inghiotte con disarmante facilità a causa della personalità così ingombrante di Pasolini, col suo piglio rivoluzionario oggi in via di beatificazione. Ma questo è un fenomeno che generalmente resta in superficie, tra le penne dei gazzettieri che delirano di settima arte. Un altro rischio è quello di non avere niente di nuovo da dire e – cosa ancor peggiore – essere incapaci di nasconderlo.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:a755862d8e84aa6b01df96b93707bd48' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:a4bf67b75a71c87b3a71ece6018ada55' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Durante la lettura di <i>Gli ultimi ragazzi del secolo</i> ho provato interesse, rabbia, divertimento, curiosità, fastidio, disillusione, partecipazione, mi sono trovato a volte in accordo e altre in disaccordo, e non sono poi molti i libri capaci di farmi qualcosa del genere, al di là del piacere o meno che possa aver avuto leggendo. È un romanzo, autobiografico, che invita al confronto, se non proprio al conflitto, fin dalla copertina, con l\'immagine di un ragazzino che guarda fuori campo, chissà cosa, con aria di sfida. Ragazzino che, scopre chi è interessato alle immagini che sono sui/nei libri, è proprio l\'autore, Alessandro Bertante, che sembra cercare di replicare, da adulto, lo stesso sguardo all\'interno della quarta di copertina. Un\'altra fotografia mostra il ponte di Mostar.</p>\n', created = 1487416258, expire = 1487502658, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:a4bf67b75a71c87b3a71ece6018ada55' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:8254df3a9dff639c914fa4b704377f51' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:9b59f143cbeeada54af5b92b70b24158' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:b8283cedf3cdce3d78cc15aeb78b3f76' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '2:55ca8813d325f0d05719878041cc0899' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: UPDATE cache_filter SET data = '<p>Lankelot © 2000-2013 Gianfranco Franchi - Illustrazione header © <a href=\"http://www.maurizioceccato.it/\">Maurizio Ceccato</a> - Art direction <a href=\"http://www.fiammafranchi.com/\">Fiamma Franchi</a> - sviluppato da <a href=\"http://www.intellijam.it/\">Intellijam</a> su piattaforma Drupal nel 2009. Adattamento 3.1 a cura di <a href=\"http://algorithmica.it/\">Algorithmica</a>, 2011. Online dal 1 aprile 2003.</p>\n', created = 1487416259, expire = 1487502659, headers = '', serialized = 0 WHERE cid = '2:55ca8813d325f0d05719878041cc0899' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 109.
  • user warning: Table './lankelot/cache_filter' is marked as crashed and should be repaired query: SELECT data, created, headers, expire, serialized FROM cache_filter WHERE cid = '3:85024d06659faf313465fa09e3942527' in /var/www/vhosts/lankelot.eu/httpdocs/includes/cache.inc on line 26.

Aste Fiorenza

Cocci di bottiglia

Autore: 
Aste Fiorenza

All'origine della lettura c'è stato un errore. Uno scambio per l'esattezza.
In uno di quei rari momenti in cui i programmi sembravano incastrarsi alla perfezione, aspettavo un libro che mi è arrivato tra le mani il giorno dopo averne concluso un altro.
Tempismo si potrebbe dire. Richiamo ho pensato io, con un sorriso ebete.
Sta di fatto che ho aperto il pacco in fretta (i libri mi trasformano in una bimba invasata davanti alle caramelle) poi sono rimasta immobile. La copertina. La grafica. I caratteri. Li conoscevo eppure. Eppure non era lui, quello che aspettavo.
Era 'Cocci di bottiglia' di Fiorenza Aste.
Di cui avevo letto un'appassionata recensione di G.Franchi che mi aveva emozionata. Ricordi vicini eppure già lontani. Flash di facce. Letture fugaci on line.
Ho deciso. I libri tra le mani chiedono solo di essere letti e sapevo che questo sarebbe stato un viaggio tra emozioni intense. Graffi.

C'è una prefazione di Antonella Lattanzi che è un frammento di storia tra le storie, un'introduzione che vorrebbe presentare ma non ci riesce perchè a conti fatti sono altre le cose da dire, da spiegare a chi non sa. Tante sono le sensazioni, le percezioni di un testo e di una donna, la Aste, che emerge dai racconti e non teme il dolore, lo condivide. Antonella Lattanzi racconta di un parco, di un cane che le si è avvicinato e di una telefonata con l'autrice che l'ha fatta sentire a casa, le ha fatto arrivare parole e sensi già risvegliati dalla lettura di "Cocci di bottiglia". Una prefazione che è il battito di ali delicate ma acute, lucidamente profonde, che trasforma l'oggetto libro in uno strumento di conoscenza. Perchè dentro "Cocci di bottiglia" ci sono tre donne e un uomo, quattro persone le cui voci hanno toni diversi, presenze che si alternano ma che lasciano al lettore piccoli doni. Il cuore che pulsa e sanguina, le mani che dirigono e le pennellate sfumate ma decise sono della Aste ma le vene che portano in giro quel sangue sono della Lattanzi così come la pelle che racchiude ogni coccio non può che appartenere a Francesca Mazzucato. In ultimo, per rispetto e intelligenza, arriva la voce di Gianluca Ferrara, editore atipico che vive di testi capaci di trasmettere e lotta dentro un mercato che invece si nutre famelico di proiezioni di vendita e marketing.

Entrare nei dodici racconti è un risucchio. Un universo di colori, odori, percezioni e dettagli. Piccoli si potrebbe pensare, quasi insignificanti e invece. E invece è proprio in quegli elementi di margine che si nascondono i sentimenti intensi, crudeli, tristi. Reali. Mollemente appiccicosi.
La vita è un insieme di dettagli che spesso ci scivolano dalle mani senza che ce ne accorgiamo ma che racchiudono percezioni prepotenti che possono trascinare in un viaggio da cui non si torna. Non del tutto e non come prima.
C'è una patata pelata che intorpidisce l'acqua in cui viene immersa. Ci sono espedienti olfattivi di una forza impressionante come l'odore di casa.

"Quell'odore. Si sente quell'odore appena si entra dalla porta di casa. Non sa che odore è. E' l'odore della casa." (pag. 39)

Lo stesso sentire che anch'io più volte ho provato a spiegare ma non ci sono termini appropriati. Casa mia ce l'ha quest'odore che non è lo stesso delle altre case e la Aste trova così l'espediente letterario per farci entrare il lettore.
Oppure c'è una certa sensazione che sale fino alle labbra riunendo due stimoli contrari:

"Ha una strana sensazione alla bocca dello stomaco. Come se avesse fame e nausea insieme". (pag.  85)

Poi sarebbe infinita la lista dei dettagli visivo-olfattivi che emergono dal tessuto narrativo risvegliando nel lettore emozioni associate alle parole.

"Ha un colore noioso. Latte e luna. Liscio e floscio". (pag. 51)

oppure

"La voce suona grigia nella stanza nuda. Chissà perché è così nuda, pensa. Tutta bianca di formica e di metallo." (pag. 66 )

In mezzo a tutto questo "sentire" emergono annotazioni, riflessioni importanti che si annidiano tra i respiri. Tutto nei racconti della Aste arriva e si incolla in un continuo valzer di contatti.

"E' perchè leggo troppo che sono così. Noi tutti siamo condannati a sapere. Sdraiati sui letti e sui divani e condannati a sapere. Non è una bella cosa." (pag. 63)

Oppure ancora

"Tutta questa gente condannata a sapere. Anche i bambini. Così piccoli e già vecchi. Decrepiti." (pag. 73)

Quando poi l'olfatto e la vista entrano anche nei racconti e portano il protagonista di turno a tornare indietro con la memoria, a ricordare qualcosa o qualcuno che sembrava perso, ecco che il processo della Aste è completo, si chiude un cerchio. Sono associazioni. Le stesse evocate dal flusso di parole poi associate a puntuali percezioni soggettive e per questo variabili e incontrollabili.

"Un odore. La faccia di mia madre. E' improvviso e violento. Viene e va." (pag. 100)

Ho pensato, mentre leggevo, a come tratteggiare questa raccolta di racconti coraggiosi, intensi, delicati e dolorosi. Ho pensato a come riuscire a spiegarli senza sminuirli, senza farli sembrare qualcosa che non sono.
Ma non c'è un modo.
Bisogna leggerli e non è retorica. La narrazione della Aste ha tanti strati, tanti sussurri, tante percezioni racchiuse in parole usate con sapienza. E' un libro che richiede più di una lettura, senza dubbio, perchè quello che ho sentito oggi probabilmente sarà diverso fra qualche mese o magari un anno. I racconti hanno quell'alone di sospensione che abbraccia il lettore e lo trascina verso ragionamenti soggettivi, che dipendono proprio da lui, dal lettore, sospeso negli spazi e nei tempi modulati dalla Aste. Qui il bagaglio di esperienze e percezioni di chi affronta la lettura può fare la differenza nella decodifica degli elementi.
Non è quindi un libro facile, tutt'altro. Scivola veloce ma bisogna entrarci per bene, accettare le emozioni che sgorgano, le attese, il pulvuscolo negli occhi. E non si deve avere fretta.
Alcuni racconti li ho già letti due volte. Ne avevo bisogno e lo consiglio a tutti. Leggere. Riflettere. Poi di nuovo tornare, ripartire. Arriveranno nuovi odori che la prima volta vi avevano appena sfiorato, credetemi.

Cosa mi è rimasto addosso dunque? Cosa porto con me di questo libro così graffiante? Solitudine. Insoddisfazione. Tristezza (quel tipo di tristezza che si fissa nelle ossa e ti fa cigolare a ogni movimento, sempre). Passione non sfogata, erotismo sussurrato. Dolcezza. Quel senso di incapacità e consapevolezza dell'incapacità. L'incomunicabilità (pesante eppure sopportata con quella vaga rassegnazione che è morte nel cuore). Il gelo della fatica ma anche il fuoco dei ricordi. E.

C'è questo frammento, fermo immagine, che mi ha avvicinata a "Cocci di bottiglia" prima ancora di sapere cos'era, prima ancora di decidere. Lo recupero ora che mi è tutto più chiaro, ora che so.
Sabato pomeriggio a Bologna. Uno dei pochi reading a cui posso partecipare senza fare i salti mortali per lasciare il mio piccolo angelo a giocare (perchè per ora le letture ancora non lo interessano!), senza dovermi scervellare per far coincidere impegni e scadenze.
Un sabato pomeriggio, dicevo, di inzio settembre. E una lettura potente, appassionante, devastante. Poi, nella semioscurità, in mezzo al brusio generale e alle opere d'arte appese un abbraccio. Una piccola magia tra due donne. E io lì per caso, sto per uscire alla ricerca della calma necessaria per assorbire l'urto. Un abbraccio che è l'essenza di questo romanzo. Due donne. Una era Francesca Mazzucato. L'altra Fiorenza Aste.

EDIZIONE ESAMINATA E BREVI NOTE

Aste Fiorenza (1961) vive a Rovereto dove insegna. Scrive da sempre. Si occupa di critica letteraria e collabora a siti web. Ha fatto parte della redazione di Storie, Leconte editore http://www.storie.it/ , e ha collaborato al corso di giornalismo e scrittura narrativa organizzato dalla rivista. Ha pubblicato la raccolta di racconti "Cocci di bottiglia", ed. Creativa. Il racconto "Il pranzo" è stato premiato al Concorso Letterario del Circolo Pickwick.

Aste Fiorenza, "Cocci di bottiglia" Creativa Edizioni (Settembre, 2007) all'interno della collana "Declinato al femminile" diretta da Francesca Mazzucato. Prefazione di Antonella Lattanzi.

APPROFONDIMENTI IN RETE.

Il blog di Declinato al femminile e quello dell'autrice.
Dal blog di Fiorenza Aste un estratto del racconto 'Vieni via di qui' da gustare on line.
Il sito di Creativa Edizioni.
Slideshow di Cocci di Bottiglia.

ISBN/EAN: 
9788889841235

Commenti

L'analisi molto più tecnica e poetica di Gianfranco Franchi la trovate qui:
http://www.lankelot.eu/index.php/2007/09/21/aste-fiorenza-cocci-di-botti...

Io non vedo l'ora di leggere questa tua pagina!
Ci risentiamo verso cena.
(grande!)

Giustificato il testo e corretto qualche refuso.

Grazie Angela e scusami, sono pessima!

"La vita è un insieme di dettagli che spesso ci scivolano dalle mani senza che ce ne accorgiamo ma che racchiudono percezioni prepotenti che possono trascinare in un viaggio da cui non si torna. Non del tutto e non come prima".

Molto bello questo passaggio.
Il libro l'ho ordinato subito dopo la lettura della pagina di Franco, e questa tua conferma mi rende ancora più impaziente di riceverlo.

Ma nooo, figurati.
Roba di qualche secondo. :)

"Ho deciso. I libri tra le mani chiedono solo di essere letti e sapevo che questo sarebbe stato un viaggio tra emozioni intense. Graffi."

> La storia nella storia è formidabile.
Destino.

"Scivola veloce ma bisogna entrarci per bene, accettare le emozioni che sgorgano, le attese, il pulvuscolo negli occhi. E non si deve avere fretta.
Alcuni racconti li ho già letti due volte. Ne avevo bisogno e lo consiglio a tutti. Leggere. Riflettere. Poi di nuovo tornare, ripartire. Arriveranno nuovi odori che la prima volta vi avevano appena sfiorato, credetemi."

> Passo molto intenso.
Barbara! Grazie di cuore per la condivisione delle tue impressioni, delle tue suggestioni e delle tue emozioni. E' una pagina vivace, appassionata e ben calibrata: fotografa l'opera, illustra l'edizione; nomina le anime, si scioglie in un abbraccio.
Bello.

4. Sto imparando anch'io. Wordpress è traditore, scompagina;)

'4. Sto imparando anch?io. Wordpress è traditore, scompagina;)'

> A si? Meno male! Solo perchè mi sembrava che il buon Wordpress mi avesse preso storto! ^ _ ^
Il più delle volte, ad esempio, nella bozza metto il corsivo o il neretto poi salvo e puf! Nella versione pubblicata non ci sono... mah...

'Grazie di cuore per la condivisione'

> Grazie a te e a voi per lo spazio! E' dieci volte più bello leggere e potersi confrontare, esprimere quello che la lettura ha lasciato o casa non si è capito. Valutare altri punti di vista...

:).

Stamattima mentre riponevo il libro nella parte della libreria ribattezzata 'già letti' mi è venuto in mente un particolare (chissà poi perchè) che ho dimenticato di mettere nel pezzo.
Non so se sia capitato anche a Gianfranco però in almeno due racconti ci sono dei passaggi repentini tra il narratore esterno e la prima persona. Da una riga all'altra. E l'impatto nell'immediato mi ha creato un pò di confusione. Avrei forse apprezzato di più i due registri se per la prima persona fossero stati usati accorgimenti tipografici (tipo corsivo o virgole semplici) o forse ci ho pensato perchè mi è capitato più spesso in altri testi di veder individuati i pensieri in questo modo.
O magari è una precisa scelta stilistica dell'autrice, per carità.
Tu cosa ne pensi Gianfranco?

... :).
Sono cicatrici della ricerca, dello scavo, e dell'intervallo di tempo tra le scritture; segni della profondità della ricerca, necessità di distacco dall'io. E' un sentiero - non dico tecnica né espediente, perché si tratta di spiritualità - che conosco e calpesto da tempo. E' strategicamente necessario per difendersi dal male, e per meglio fronteggiarlo.