Albert Camus

Scrima Stefano

Esistere forte

Autore: 
Scrima Stefano

C’è stato un tempo in cui la letteratura era ambiziosa, contigua alla filosofia, metafisica almeno nelle domande che si poneva, anche se non nelle risposte che si dava. Figlia di Dostoevskij e di Nietzsche, s’interrogava sul male, sull’aldilà del Bene e del Male, sui limiti della sconfinata libertà dell’uomo. Dio era morto già, ma sepolto da poco, tanto la filosofia quanto la letteratura ancora ne elaboravano il lutto e perciò ancora gli dedicavano pagine di appassionata negazione, anziché l’indifferenza della secolarizzazione compiuta e definitiva. Era il tempo dei filosofi scrittori, come Sartre, o degli scrittori-filosofi, come Camus, e dei filosofi impliciti, seguaci di Nietzsche, come Gide.

ISBN/EAN: 
9788898227594

Leigh Mike

Naked

Autore: 
Leigh Mike

«Io non ho futuro, nessuno ha futuro, abbiamo chiuso! Guardati un po' intorno, qui sta andando tutto per aria».

ISBN/EAN: 
000000000000000000000

Zorn Fritz

Marte - Il cavaliere, la morte e il diavolo

Autore: 
Zorn Fritz

Una società guasta è una società che ha perduto il proprio orientamento, il proprio ordinamento. Nella società absburgica l'Imperatore costituiva con la Sua persona l'incarnazione, era la stella polare che rendeva possibile che una società impeccabilmente devota ad un Dio opprimente, ad una corona pervasiva ed onnicomprensiva, di fastose minuzie, del rito della passeggiata e della discrezione fino all'autolesionismo, degli edifici miracolosamente identici - ad eccezione delle dimensioni - dalla metropoli al villaggio di confine, sia pubblici che privati, stazioni scuole sanatori, una civiltà che ha elevato a culto il concetto stesso di appartamento.

ISBN/EAN: 
9788887469516

Camus Albert

La caduta

Autore: 
Camus Albert

Troviamo Jean-Baptiste Clamence all'interno del “Mexico-City”, un bar di Amsterdam. Offre i suoi servigi ad avventori scelti quasi a caso. Parla, Jean-Baptiste Clamence, parla in continuazione. “La caduta”, in effetti, è monologo lungo cinque giorni. Noi leggiamo solo lui e lui parla a qualcuno che non leggiamo. Forse perché in realtà, e più semplicemente, Jean-Baptiste Clamence parla a noi che non possiamo rispondergli. Ha una vita intera da raccontare e fa di tutto per non tralasciare dettagli. Ché si professi un bugiardo patentato è chiaro fin da subito.

ISBN/EAN: 
9788845246548

Camus Albert

Mi rivolto dunque siamo

Autore: 
Camus Albert

Sostiene Goffredo Fofi che Camus fosse un intellettuale che si rifiutava di barare, segnato com'era da un'esigenza radicale di verità. Questa nuova edizione di suoi scritti politici, curata da Vittorio Giacopini per le edizioni Elèuthera di Milano, nasce come “breviario laico” per quanti intendano ancora ribellarsi: al di là delle ideologie e delle religioni, “Camus dice una cosa tremenda e impegnativa: la rivolta non è un'opzione o una scelta come tante ma un dovere assoluto, imperativo.

ISBN/EAN: 
9788889490525

Camus Albert

Riflessioni sulla pena di morte

Autore: 
Camus Albert

Quando Camus scrive le sue “Rèflexions”, nel 1957, in alcuni Paesi europei vige ancora la pena di morte. In questo saggio l’autore adotta un metodo d’analisi seriamente pragmatico, lontano, per sua ammissione, da atteggiamenti immaginifici e sentimentali. E spiega: chi parteggia per la pena di morte pone, tra i suoi primi argomenti, l’esemplarità del castigo: l’uccisione di un colpevole deve avvenire davanti agli occhi di più persone possibili affinché sia da monito per chiunque. Eppure ciò non accade: in Francia le esecuzioni (decapitazioni) avvengono in luoghi chiusi e se ne parla sempre con molta circospezione.

ISBN/EAN: 
8877102659
Condividi contenuti