Scheda CINEMA
Steers Burr
Salinger e il cinema indie - che ha caratterizzato questi primi anni zero - hanno trovato un’evidente corrispondenza d’amorosi sensi, non c’è che dire.
Scheda LETTERATURA
Politkovskaja Anna
"La Russia di Putin" è stato definito dalla stessa Anna Politkovskaja come libro "fatto di appunti disordinati" a margine della vita quotidiana post sovietica: la cronaca di avvenimenti che in Occidente sono stati spesso interpretati in maniera distorta, e nel contempo storie di gente comune alle prese con una società civile e politica condizionata da mafiosi e da personaggi spregiudicati oltre ogni limite.
Scheda LETTERATURA
Ricapito Francesco
Baku, martedì 10 marzo 2015 - Ci svegliamo intorno alle nove. Oggi è il nostro ultimo giorno in Georgia, per tornare a Baku vogliamo prendere l’autobus che parte alle diciassette da Tbilisi, abbiamo quindi a disposizione tutta la mattinata per fare un ultimo giro della città. Scendiamo a fare colazione e quando risaliamo vediamo che pure Sean, l’inglese arrivato ieri, è sveglio sul suo letto. Notiamo che ha il lato della bocca sporco di rosso,...
Scheda LETTERATURA
Travaglio Marco
Marco Travaglio negli anni si è costruito una fama sinistra, soprattutto presso gran parte della classe politica e dei cosiddetti giornalisti: giustizialista, manettaro, il Lavrenty Beria de noantri (copyright Sergio Staino). Tutte cordialità che però spesso dimenticano una caratteristica professionale che invece Indro Montanelli riconobbe in tempi non sospetti: " Il giorno in cui gli chiesi se in quel suo archivio, in cui non consente a nessuno...
Scheda LETTERATURA
Vassalli Sebastiano
“Essere un grande artista non significa nulla: essere un puro artista, ecco ciò che importa” (Dino Campana)È vissuto, tra Ottocento e Novecento, un poeta dall’esistenza tormentata ed errabonda, che ha attraversato la nostra letteratura come una cometa, è riuscito a scrivere un solo libro pieno di sogni, di visioni fantastiche e d’immagini e poi, tra vicissitudini d’ogni genere, ha concluso la sua esistenza in manicomio, piegato dalla malattia,...
Scheda LETTERATURA
Almino João
Ultimo romanzo della cosiddetta trilogia di Brasilia, "Le cinque stagioni dell'amore" racconta un anno di vita di Ana, professoressa universitaria cinquantenne, da poco in pensione e in piena crisi: dopo il divorzio da Eduardo  la donna vive con una fedele cameriera e con i due nipoti Vera e Formiga, ma, nonostante sia sempre attraente, tutto sembra scorrere in maniera ordinaria, noiosa, con pensieri che tornano alle delusioni sentimentali...
Scheda LETTERATURA
Da Rold Vittorio
Se la tragedia greca antica era strutturata con un prologo, tre o più episodi e un esodo, la tragedia della Grecia contemporanea ci è stata raccontata, con intenti tutt'altro che teatrali, grazie ad uno schema molto più semplice: l'ottimo Vittorio Da Rold, giornalista del Sole 24 Ore, ha suddiviso la sua "cronaca di un waterboarding spietato" in quattro parti (“i tempi della cicala”, “l'amaro risveglio”, “il referendum sull'euro”, “l'arrivo di...
Scheda LETTERATURA
Arista Luigi
Nel suo Via lurida, esito di un lunghissimo lavorio di elaborazione stilistica, Luigi Arista – che è anche valente studioso di Dante – rivisita e rinnova il  genere del prosìmetron, della mescolanza, o meglio dell'alternanza, di prosa e versi: e una mirabile coesione tematica e stilistica attraversa e rende uniti entrambi gli elementi. Una coesione, peraltro, segnata, in sé, da una dicotomia: da un lato l'ambiente suburbano evocato dal...
Scheda CINEMA
Reiner Rob
Il cinema del riflusso, caratteristico degli anni Ottanta, a dispetto dell’appellativo che indica palesemente un’epoca di disimpegno, rispetto al cinema politico-sociale delle decadi immediatamente precedenti, ha partorito opere tutt’altro che disprezzabili, andando spesso a indagare la fanciullezza e l’adolescenza in modo più libero e più attento alle dinamiche interiori, psicologiche, trovando anche diversi modi di rappresentazione,...
Scheda LETTERATURA
Chiuppani Beppi
"Quel viaggio era incredibile, si disse Agata: non aveva incontrato un illuminista a Damasco!? E tanto più Faruq dimostrava la peculiarità della sua vita, tanto più lei si sentiva attratta da lui; no, Faruq non aveva niente a che fare con gli stereotipi della diversità" (pp.75); "Finalmente avrebbe potuto vivere dentro a quell'orizzonte della modernità di cui fino adesso aveva potuto solo sognare" (pp.84). Questi brani tratti da "Medio Occidente...
Condividi contenuti