Scheda LETTERATURA
Zweig Stefan
"Sovvertimento dei sensi" è uno dei tre racconti pubblicati da Zweig nel 1927 all'interno di una raccolta che porta lo stesso titolo. Gli altri due sono "Tramonto di un cuore" e "Ventiquatt'ore della vita di una donna". Garzanti ha scelto di pubblicarli separatamente. Ho trovato "Sovvertimento dei sensi" nella classica libreria di una grande stazione ferroviaria. Visto e acquistato, ovviamente. Letto in pochissimo tempo sia perché è un libro...
Scheda LETTERATURA
Autori Vari
A poco meno di un anno dalla scomparsa di Carlo Mazzacurati la Marsilio (collana “Elementi”) ha pensato bene di pubblicare una monografia dedicata al regista padovano: il momento forse più opportuno, quel tanto da non far pensare ad una sorta di coccodrillo ed operazione commerciale; ed abbastanza da consentire una rilettura meditata delle opere cinematografiche di Mazzacurati. Pur senza aver dimenticato le origini e la formazione del regista,...
Scheda LETTERATURA
Tuena Filippo
Immagino che possano esistere due strade diverse, per raccontare un libro macabro come “Le variazioni Reinach”. La prima è tutta curve e discese ripide, e si fonda sui sentimenti: sull'emotività. È una strada torrenziale, prepotente, imprevedibile. È affascinante e cupa, e singolare. La seconda è dritta e frontale, e piena di salite. È una strada fredda, forse addirittura ostile: si fonda sull'umiltà, e sulla profonda coscienza delle difficoltà.
Scheda LETTERATURA
Matteoni Francesca
All'inizio c'è questa bambina con i cuginetti, lui e lei, in una casa di montagna: è la sera di un giorno di festa e sono nello stesso letto, i più piccoli chiedono storie alla più grande prima di addormentarsi e lei racconta, racconta, e poi si stufa, ma loro fanno altre richieste e così lei prende Pinocchio e la sua impiccagione (quanto possono essere sottili i bambini) e “Sì, anzi no. Ti ho mentito. È vero che lo impiccano, ma lui non è...
Scheda LETTERATURA
Naspini Sacha
Sacha Naspini torna a scrivere le storie che piacciono a noi, quelle ce l’hanno fatto conoscere e apprezzare, in piena sintonia con I cariolanti (Elliot, 2009) e Le nostre assenze (Elliot, 2012), ma anche con L’ingrato e
Scheda LETTERATURA
İlhan Çiler
La veste a firma Maurizio Ceccato e la lucida traduzione di Eda Özbakay consegnano degnamente al lettore italiano un piccolo gioiello di letteratura turca contemporanea. Un libro che è valso all'autrice il Premio Letterario dell'Unione Europea nel 2011, per la prospettiva singolare e umana attraverso cui ci conduce al cuore di alcune ferite della società turca, ma anche dell'essere umano in generale. Un libro che ci porta in un luogo letterario...
Scheda LETTERATURA
Calapà Giampiero
Il libro di Giampiero Calapà, pubblicato all’indomani degli arresti del “Cecato” e dei suoi compari, è chiaramente quello che si suol dire un “instant book”; e probabilmente, viste le indagini in corso, una nuova edizione di “Mafia Capitale” dovrebbe essere arricchita da parecchie altre vicende di delinquenza e corruzione politica. Ma anche se non fossero in programma altri aggiornamenti c’è da pensare che quanto raccontato riguardo la fogna...
Scheda LETTERATURA
Ricapito Francesco
Isole Kerkennah 7 luglio 2014 Ore 02:26
Scheda LETTERATURA
Bruck Edith
"Andremo in città" viene pubblicato per la prima volta nel 1962. La scrittrice ungherese è in Italia da soli otto anni. Nel 1966 esce un film ispirato ad "Andremo in città". La regia è di Nelo Risi, marito della Bruck, e la sceneggiatura è opera di Cesare Zavattini. Il libro che ho tra le mani, invece, è stato ripubblicato nel 2007 dall'editore L'ancora del Mediterraneo nella collana "Un mondo a parte". In copertina una delle foto più cupe e...
Scheda LETTERATURA
Ricapito Francesco
Come i miei precedenti articoli dal titolo “Viaggio nel cuore della Tunisia”, gli eventi riportati nel seguente reportage risalgono all’estate 2014 quando trascorsi due mesi in Tunisia, più precisamente a Sfax, la seconda città del paese per numero di abitanti. Meno famosa delle turistiche Tunisi, Monastir, Djerba o Hammamet, Sfax ha la reputazione di essere una città inquinata e abitata da gente lavoratrice, tirchia e noiosa. Per quanto queste...
Condividi contenuti