Scheda LETTERATURA
Capraro Osvaldo
Prendiamo un killer più o meno in pensione, la sua affezionatissima cagna, un vecchio francese che dà loro ospitalità in cambio di forza-lavoro, un forse ultimo lavoretto nella città natale, in Puglia, e là l'incontro con una giovane vicina di casa che tende a ficcarsi nei guai e tanti nodi che vengono al pettine e abbiamo Nessun altro mondo, romanzo di Osvaldo Capraro (autore già pubblicato da e/o, tra gli altri) edito da Stilo Editrice.
Scheda LETTERATURA
Beski Soheila
Dopo aver letto il libro di Soheila Beski non ho potuto non sorridere. Perché "Particelle" è un libro maliziosamente divertente. Non so perché ma ho immaginato che la scrittrice ed intellettuale iraniana si sia sollazzata, persino con discreto godimento, nell'infierire sottilmente contro il genere maschile. Riconosco che, tutto sommato, non sia neppure troppo difficile. Basta osservare con un minimo di attenzione i comportamenti e gli...
Scheda LETTERATURA
Bellezza Simone Attilio
Non devono meravigliare le reazioni furiose all’articolo di Roberta Zunini, “L’internazionale fascio-comunista di Putin”, pubblicato sul Fattoquotidiano del 2 settembre 2014. Leggiamo qualche passaggio: “A Yalta, il fine settimana scorso, è avvenuto un piccolo ma intenso capovolgimento della storia, passato inosservato a molti media occidentali. Proprio per il suo valore simbolico, il Cremlino, anche se non direttamente, bensì ‘attraverso...
Scheda LETTERATURA
Ricapito Francesco
Questo è il primo di una serie di miei reportage da Baku, capitale dell'Azerbaijan, nella quale mi trovo quale studente universitario, grazie a un Erasmus. Si tratta di un paese del Caucaso ancora poco conosciuto in Italia e che spero possa incuriosire più di qualcuno.
Scheda LETTERATURA
Riba Raffaele
Il 12 aprile 2004, dodicesimo anniversario di Disneyland Paris, tra la folla delle migliori occasioni, Pluto compie un gesto inconsulto: "Si libera della testa mostrando scandalosamente che nell'animale c'è l'uomo. E l'uomo sfila la sua mano dal guanto di peluche, si apre il torace con la precisione di un tassidermista ed estrae una bottiglietta di Evian. Se la vuota addosso, prende un cerino e si dà fuoco mentre guarda tutti gli altri tra cui...
Scheda LETTERATURA
Sperduti Carlo
“...la realtà è che questo box doccia che ha tanto atteso è una scatola in cui si è fatto rinchiudere, in cui ha desiderato di farsi rinchiudere per tre settimane, e che è tutto un continuo farsi rinchiudere: il box doccia dentro un'altra scatola che è il bagno, dentro un'altra scatola che è l'appartamento, dentro un'altra scatola che è il condominio, dentro un'altra scatola che è l'isolato, e ora che il suo pensiero ha preso questa piega anche...
Scheda LETTERATURA
Cargnelutti Raffaella
Non c'è nulla che attiri seriamente la mia attenzione. Poi, alla bancarella dei libri usati, noto un libro ben stretto in un foglio di cellophane. Porta dentro il mio nome e, per curiosità, lo tiro fuori dal mucchio. "Il ritratto di Maria". Sottotitolo "Saga di una famiglia carnica al tempo dei cramars". In copertina osservo il dipinto di una donna anziana che solleva la mano destra sul cuore mentre con la sinistra regge un piccolo libro dalla...
Scheda LETTERATURA
Barison Iacopo
Stalin lo chiamano Stalin per via dei baffi che porta. Ha appena compiuto 18 anni e deve gestire la rabbia, il suo disturbo di sempre. Bianca, invece, è una ragazza coi capelli lunghi e sottili, bellissima e cieca. Entrambi recepiscono il mondo come possono: Stalin lo raccoglie con la sua immancabile videocamera, Bianca lo racconta con poesie che detta ad un registratore. La loro città non ha nome, così come resta anonimo tutto lo spazio in cui...
Scheda LETTERATURA
Poloni Alan
Uno guarda la copertina: un Elvis alla macchina da scrivere, il titolo Dio se la caverà che sembra uscire dal suo ciuffo leggendario; legge il nome dell'autore: Alan Poloni. Si potrebbe pensare (memori di Scibona e La fine, di Fante etc) di essere di fronte al romanzo di un italo-americano che scrive della sua infanzia da immigrato di prima o seconda generazione, negli Stati Uniti degli anni '50, e successivi.
Scheda LETTERATURA
Fontana Giorgio
Babele rende bene l’immagine di un caos, linguistico prima di tutto. La Babele raccontata da Fontana non è la torre biblica, ma la città di Milano. Uno dei luoghi possibili. Una delle tante città italiane in cui gli immigrati arrivano, vivono, si muovono, lavorano, parlano. Questo libro racconta un viaggio e alcune storie, perché senza incontrare storie, facce e voci è quasi inutile viaggiare. Otto fermate, quelle della 56: a Milano c’è l’usanza...
Condividi contenuti